Immagine di Testata

 

Per i referendum gli elettori italiani residenti all'estero ai sensi della legge 27/12/2001 n.459 votano per corrispondenza.

La normativa fa comunque salva la possibilità di votare in Italia previa apposita e tempestiva opzione da esercitare in occasione di ogni consultazione popolare e valida limitatamente ad essa.

Nel caso di specie il diritto di optare per il voto in Italia deve essere esercitato entro il decimo giorno successivo all’indizione del referendum e precisamente entro il

 

17 aprile p.v.

 

utilizzando preferibilmente il modulo sottostante che dovrà pervenire all’ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell'elettore.

IL MODULO (.pdf)

IL MODULO (.rft)

PAGINA DEDICATA SUL SITO DEL MINISTERO DELL'INTERNO