Immagine di Testata

 


Il Comune di Pienza e il Centro studi “La Barca”, appresa la notizia della scomparsa di Paolo Andrea Mettel, avvenuta a Mendrisio il 4 ottobre scorso, esprimono sentite condoglianze alla moglie Anna Paola e ai figli Claudia, Silvia, Giacomo.

Paolo Mettel, uomo di finanza, raffinato bibliofilo, amante dell’arte nelle sue varie forme: nel cinema (fu assistente alla regia di Pier Paolo Pasolini, nel film Il Decameron), nella musica (assistente e collaboratore di Arturo Benedetti Michelangeli), nell’arte arte figurativa (lascia una vasta collezione di pitture e sculture), ricercato editore, legato da sincera amicizia con Mario Luzi e la nostra città, membro del Centro studi, partecipava attivamente agli incontri e ai convegni, promossi periodicamente dal Comune e dal Centro, con importanti uomini della cultura letteraria italiana e internazionale, per la diffusione, della poetica luziana.

Per Mario Luzi, e su Mario Luzi, Mettel ha pubblicato e generosamente distribuito, oltre alle annuali placchette con poesie inedite di Luzi, opere di notevole interesse, come: Autoritratto, Opus Florentinum, Le umili meraviglie, Apocalisse, Per Dante, La Passione, La parola di Dio, ha realizzato video e filmati su Mario Luzi, molto apprezzati da critici e studenti. A lui si deve la bella mostra “Mario Luzi. Le campagne, le parole, la luce” che nel 2014, in occasione del decimo anniversario della morte, si tenne con grande successo nel Museo della Città. Sempre per l’amore della poesia, Paolo Mettel aveva creato l’Associazione Mendrisio Mario Luzi Poesia del mondo, di cui era il Presidente, ed era membro del comitato scientifico di «Luziana. Rivista Internazionale di studi», su Mario Luzi e il suo tempo. Ha promosso a Pienza e in varie città d’Italia la rappresentazione della Passione. Via Crucis al Colosseo.

Il Sindaco, Manolo Garosi
Il Presidente del Centro Studi Mario Luzi "La Barca", Alfiero Petreni