Immagine di Testata

 


 

In data 28 aprile u.s. questa Amministrazione Comunale ha incontrato gli esercenti degli Esercizi di Somministrazione Alimenti e Bevande comunali per informarli sulla situazione dell'occupazione del suolo pubblico a partire dal 1° luglio 2022.

L'Amministrazione ha fatto presente che a partire da tale data non sarà più possibile occupare gli spazi supplementari già concessi a ristoro delle problematiche legate alla pandemia da Sars-Cov-2, ai sensi di quanto disposto dalla Legge 15/2022 che ne ha prorogato la fruizione solo fino al 30 giugno 2022.

Gli stessi esercenti potranno, se lo riterranno opportuno, presentare domanda di occupazione temporanea di spazi ulteriori, rispetto a quelli già accordati precedentemente alla pandemia, da usufruirsi fino al 31 dicembre 2022 (in quanto dal 1°gennaio 2023 scadranno tutte le concessioni già in essere), che verrà valutata ai sensi del vigente "Regolamento per la disciplina del canone patrimoniale di occupazione del suolo pubblico e di esposizione pubblicitaria e del canone mercatale", presentando le domande a partire dal 1 giugno 2022 in base alla normativa vigente e in base ai regolamenti comunali, SUAP, Codice della Strada e autorizzazioni paesaggistiche.

L'Amministrazione comunale, per venire incontro alle attività, nel periodo 1° aprile - 30 giugno applicherà una tariffa di occupazione temporanea ridotta (con deliberazione G.C.) pari a 0,80 € al giorno per metro quadrato invece di 2,4 € per gli ampliamenti Covid.

 

Dal 1° luglio per le occupazioni temporanee verrà applicata la tariffa di 2,40 € al giorno per metro quadrato.