Immagine di Testata

***AGGIORNAMENTI 04/11/2020, ore 21:20***

Cliccare qui per scaricare il modello di autodichiarazione da compilare nel caso in cui fosse necessario uscire fra le 22:00 e le 5:00, in base alle disposizioni dell'ultimo DPCM.

La zona denominata "verde" nell'infografica è stata ridefinita "GIALLA".

Il DPCM entrerà in vigore non più il 5 novembre, ma VENERDI' 6 NOVEMBRE.

 

 

 **********

 

MISURE VALIDE SULL’INTERO TERRITORIO NAZIONALE (ZONA “GIALLA”)

 

VITA SOCIALE

- Permane l’obbligo di mascherina all’aperto e nei luoghi chiusi diversi da casa propria, tranne nel caso in cui si sia da soli o molto distanti da persone non conviventi, con l’eccezione di chi svolge attività sportiva, bambini con meno di 6 anni o soggetti incompatibili con l’uso di mascherina.
Se ne raccomanda l’uso anche dentro casa, in presenza di persone non conviventi.

- Si raccomanda, tuttavia, di non ricevere estranei a casa se non per necessità o per esigenze lavorative.

Permangono l’obbligo di mantenere la distanza interpersonale di almeno 1 metro e di igienizzazione delle mani.

- Dalle ore 22.00 alle ore 5.00 ci si può spostare solo per comprovate esigenze lavorative, di necessità o di salute.

Si raccomanda comunque, anche di giorno, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, tranne che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi.

 - In tutto l’arco della giornata, e non più dopo le 21:00, si possono chiudere al pubblico luoghi all’aperto soggetti ad assembramenti.

 - Gli esercizi commerciali e quelli pubblici o aperti al pubblico devono esporre un cartello riportante il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente.

 - In parchi, ville e giardini pubblici si può accedere senza creare assembramenti. L’accesso con minori è disciplinato all’allegato 8.

- Le manifestazioni pubbliche sono consentite solo in forma statica e rispettando le distanze di sicurezza e indossando i dispositivi di protezione. Le cerimonie pubbliche si svolgono in assenza di pubblico e rispettando i protocolli di sicurezza.

- Si raccomanda fortemente di svolgere le riunioni private in modalità a distanza.

- Chi ha sintomi di infezioni respiratorie con febbre superiore a 37,5°C deve RESTARE A CASA e CONTATTARE IL MEDICO.

 

ESERCIZI COMMERCIALI, RISTORAZIONE E ATTIVITA’ RICETTIVE

- Sono chiusi i parchi tematici e di divertimento. L’accesso di bambini e ragazzi per attività ludiche, ricreative e educative è disciplinato all’allegato 8.

- sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente.

- Sono vietate feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, comprese quelle conseguenti a cerimonie civili e religiose.

- Sono vietate le sagre, fiere ed eventi simili.

- Sono sospese le attività di discoteche, sale da ballo e simili, all’aperto e al chiuso.

- Sono sospesi convegni, congressi e simili, in PRESENZA.

- Il commercio al dettaglio si svolge a condizione che siano assicuratati la distanza interpersonale di almeno 1 METRO, lo scaglionamento degli ingressi e che i clienti non restino all’interno più del necessario.

Il loro svolgimento fa riferimento agli allegati 10 e 11.

- nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita e gli esercizi commerciali all'interno dei centri commerciali e dei mercati, TRANNE farmacie, parafarmacie presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

- Limitazioni a bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie:

a) chiusura dalle 18:00 alle 5:00;

b) consumo al tavolo limitato a 4 persone NON CONVIVENTI. Affinché si possa derogare a questo limite, TUTTI gli occupanti del tavolo debbono essere conviventi;

c) dopo le 18:00: vietato il consumo di cibi e bevande in luoghi pubblici e aperti al pubblico;

d) consentita senza limiti di orario la ristorazione in strutture ricettive, ma solo per i clienti vi alloggiano;

e) sempre consentita la consegna a domicilio;

f) consentita fino alle 22:00 (E NON PIU’ FINO ALLE 24:00) la ristorazione con asporto, con divieto di consumare sul posto o nelle adiacenze;

g) consentite attività di mense e catering continuativo su base contrattuale, purché siano rispettate le distanze di sicurezza.

h) restano aperti gli esercizi di somministrazione in aree di servizio, aeroporti e ospedali.

- I servizi alla persona restano consentiti previo accertamento dell’andamento del contagio nel territorio.

- Restano attivi i servizi bancari, finanziari, assicurativi, l’attività del settore agrocolo, zootecnico, di trasformazione agroalimentare e delle filiere che ne forniscono beni e servizi.

- Nel trasporto pubblico locale i mezzi potranno essere riempiti fino al 50%.

dovrà essere regolato dal Presidente della Regione in modo da evitare il contagio, sopprimendo e riducendo corse, garantendo i servizi essenziali, che devono essere erogati in modo da evitare il sovraffollamento.

Per le stesse modalità, il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti può porre limitazioni ai servizi di trasorto nazionale e internazionale.

- Le strutture ricettive sono aperte a condizione che siano rispettate tutte le misure di sicurezza indicate nell’allegato 10.

 

ATTIVITA’ PROFESSIONALI

- Per le professioni si raccomanda, se possibile, il lavoro agile e a distanza.

- Si incentivano le ferie e i congedi retribuiti.

- Si assumono protocolli anticontagio e si incentivano le operazioni di sanificazione, usando anche ammortizzatori sociali.

 

SPORT E ATTIVITA’ MOTORIA

- Sono consentite le attività sportiva e motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, mantenendo la distanza di 2 METRI per l’attività sportiva e 1 METRO per le altre attività, salvo la necessità di accompagnamento di minori o persone non autosufficienti.

- Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di sport individuali e di squadra, svolti in ogni luogo;
sono consentiti eventi e competizioni sportive riconosciuti di interesse nazionale dal CONI, dal CIP e dalle rispettive federazioni ed enti associati.

Le competizioni si svolgeranno senza pubblico.

Gli allenamenti sono consentiti a porte chiuse, rispettando i protocolli.

- Sono sospese le attività di piscine, palestre, centri natatori e centri benessere, tranne quelli con centro sanitario obbligatorio o che effettuino prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza.

- L’attività motoria e l’attività sportiva di base presso centri e circoli sportivi svolte ALL’APERTO restano consentite, rispettando le distanze, senza uso degli spogliatoi.

- È sospeso lo svolgimento di sport di contatto e relativa attività dilettantistica di base e attività ludica. Sono consentite, invece, le competizioni di interesse nazionale.

- Sono chiusi gli impianti sciistici, fatta salva l’adozione degli appositi protocolli. Possono comunque essere usati dagli atleti per gli allenamenti in vista delle competizioni, o per lo svolgimento delle competizioni stesse. Previa approvazione di apposite linee guida, esse possono essere usate anche da sciatori amatoriali.

 

ISTRUZIONE E CULTURA

- Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico e proiezioni cinematografiche, anche all’aperto.

- Sono sospesi mostre temporanee e musei.

- Nelle scuole secondarie di secondo grado si passa interamente alla didattica a distanza. Resta tuttavia la possibilità di svolgere in presenza l’attività di laboratorio e l’attività didattica legata a disabilità degli allievi o in ragione di disturbi specifici dell’apprendimento e necessità specifiche. Sarà comunque garantito il collegamento a distanza per gli alunni che restano a casa.

- Nel primo ciclo di istruzione e nei servizi educativi per l’infanzia le lezioni si svolgono IN PRESENZA, con l’obbligo di indossare le mascherine fatta eccezione per i bambini al di sotto dei 6 anni e per i soggetti con patologie e disabilità che ne rendano incompatibile l’uso.

- Sono sospese gite scolastiche, uscite didattiche, scambi e gemellaggi.

- I corsi di formazione pubblici e privati possono svolgersi solo con modalità a distanza.

- Sono consentiti in presenza i corsi di formazione specifica in medicina generale e le attività didattiche e formative degli Istituti di formazione dei Ministeri dell'interno, della difesa, dell'economia e delle finanze e della giustizia, nonché del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica.

- I corsi per i medici in formazione specialistica e le attività dei tirocinanti delle professioni sanitarie e medica possono in ogni caso proseguire anche in modalità non in presenza.

- Sono consentiti i corsi di abilitazione e le prove teoriche e pratiche effettuate dagli uffici della motorizzazione civile e dalle autoscuole, i corsi per l'accesso alla professione di trasportatore su strada di merci e viaggiatori e i corsi sul buon funzionamento del tachigrafo svolti dalle stesse autoscuole e da altri enti di formazione, e i corsi di formazione e i corsi abilitanti o comunque autorizzati o finanziati dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

Altre indicazioni sono riportate all’art. 1, lettera s).

- Il rinnovo degli organi collegiali delle istituzioni scolastiche è consentito solo a distanza, nel rispetto dei principi di segretezza e libertà nella partecipazione alle elezioni.

- Le Università si organizzano in base all’andamento del contagio.

Le lezioni e le attività si svolgeranno a distanza, con l’eccezione dei corsi del primo anno e delle attività di laboratorio, nel rispetto delle disposizioni riportate agli allegati 18 e 22. Le stesse disposizioni, compatibilmente con le caratteristiche delle stesse, si applicano alle stituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica.

Per chi non potrà seguire le attività curriculari, possono essere organizzate attività a distanza.

- Sono sospesi concorsi pubblici e privati e quelli per l’abilitazione all’esercizio delle professioni, tranne nel caso in cui la valutazione sia effettuata esclusivamente su basi curriculari o in modalità telematica, oppure se la commissione decide di correggere le prove scritte con collegamento da remoto.

- Sono consentiti i concorsi per il personale sanitario, ivi compresi, ove richiesti, gli esami di Stato e di abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo e di quelli per il personale della protezione civile, osservando ovviamente le misure di sicurezza.

 

SANITA’

- Salvo diverse indicazioni del personale sanitario, gli accompagnatori dei pazienti non possono stare nelle sale d’attesa.

- Con le stesse eccezioni, è vietato l’accesso di parenti a RSA, strutture di lungodegenza, strutture riabilitative e simili.

 

CULTO

- L’accesso ai luoghi di culto e le cerimonie religiose avvengono rispettando tutte le misure di sicurezza e seguendo quanto stabilito negli allegati da 1 a 7.

 

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

- Le riunioni della Pubblica Amministrazione dovranno svolgersi a distanza, salvo che non sia strettamente necessario fare diversamente.

- La percentuale di lavoro agile sarà la massima applicabile, a seconda delle possibilità e delle necessità e in misura non inferiore a quella prevista dalla legge.

 

ATTIVITA’ PRODUTTIVE, INDUSTRIALI, COMMERCIALI e LOGISTICA

Rispettano quanto stabilito agli allegati 12, 13 e 14.

 

SPOSTAMENTI DA E PER L’ESTERO

- Sono vietati gli spostamenti da e verso gli stati all’elenco E dell’Allegato 20, così come l’ingresso in Italia a chi vi abbia soggiornato o transitato nei 14 giorni precedenti. Eccezioni:

a) lavoro

b) assoluta urgenza

c) salute

d) studio

e) rientro a casa

f) ingresso in Italia da parte di cittadini di Stati membri dell'Unione europea, di Stati parte dell'accordo di Schengen, del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord, di Andorra, del Principato di Monaco, della Repubblica di San Marino, dello Stato della Città del Vaticano o loro familiari e persone che con esse hanno una relazione affettiva.

g) altri casi riportati all’art. 6, comma 1, lettere h) e i).

- Altri casi sono riportati ai commi 2 e 3 dell’art. 6.

Gli articoli. 7 e 8 riportano gli obblighi dei viaggiatori all’imbarco e all’ingresso in Italia, anche in materia di isolamento, che sarà comunque di 14 GIORNI.

- L’art. 9 riporta gli obblighi di vettori e armatori.

- L’art. 10 specifica le modalità con cui è possibile effttuare crociere, fermo restanto che non sono consentite a chi si trovi in isolamento o quarantena.

 

TRASPORTO PUBBLICO DI LINEA

- Rispetta quanto stabilito negli allegati 14 e 15

 

DISPOSIZIONI PER LA DISABILITA’

- Si svolgono secondo piani territoriali approvati dalle Regioni

- Le persone affette da disabilità, non autosufficienti o comunque non autosufficienti possono ridurre il distanziamento con le persone che li assistono. Possono anche effettuare attività motoria all’aperto con le stesse modalità.

 

 

MISURE VALIDE IN AREE AD ALTO RISCHIO (ZONA “ARANCIONE”)

 

- Vietato ogni spostamento da e per le zone ad alto rischio, salvo comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

- Sono consentiti gli spostamenti legati allo svolgimento di didattica in presenza.

- Consentito il rientro a casa.

- Consentito il transito per raggiungere territori con restrizioni minori o nei casi in cui è consentito spostarsi.

- Divieto di andare in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, tranne che per comprovate esigenze di lavoro, studio, salute, necessità, o per usufruire dei servizi non sospesi, sempre che nel proprio comune non siano forniti.

- Quanto alla ristorazione è consentita solo a domicilio e, FINO ALLE 22:00, anche l’asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

- Restano aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.

- Restano attivi i servizi mensa e catering continuativo su base contrattuale.

 

 

MISURE VALIDE IN AREE A RISCHIO MASSIMO (ZONA “ROSSA”)

 

 - Sospese le attività commerciali al dettaglio, salvo vendita di generi alimentari e di prima necessità come riportato nell’allegato 23, sia negli esercizi di vicinato sia nelle medie e grandi strutture di vendita.

- Sono chiusi i centri commerciali, purché sia consentito l'accesso alle sole attività che possono rimanere aperte e ferme restando le chiusure nei giorni festivi e prefestivi.

- Sono chiusi i mercati, salvo le attività di vendita di soli generi alimentari.

- Sono aperte edicole, tabaccai, farmacie e parafarmacie.

- È sospesa l’attività sportiva anche svolte nei centri sportivi all’aperto, e sono sospesi tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva. L’attività sportiva è consentita solo all’aperto e in forma individuale.

- L’attività motoria è consentita in prossimità della propria abitazione, in forma individuale e rispettando la distanza di almeno un metro da ogni altra persona. Èobbligatorio l’uso di dispositivi di protezione delle vie respiratorie..

 

SCUOLA E UNIVERSITA’

- Si svolgono in presenza i servizi della scuola dell’infanzia, la scuola primaria e il primo anno della scuola media.

Le altre attività didattiche si svolgono in modalità a distanza, salvo le attività di laboratorio o le necessità legate all’inclusione di studenti con disabilità e bisogni educativi speciali.

Sarà garantita la didattica a distanza con gli studenti che restano a casa.

- Le attività di università e istituti di alta formazione artistica, musicale e coreutica proseguono solo a distanza.

- I corsi per i medici in formazione specialistica, i corsi di formazione specifica in medicina generale, i tirocini delle professioni sanitarie e le altre attività, didattiche o curriculari, eventualmente individuate dalle Università possono proseguire, se necessario, anche in presenza.

- Sono sospesi i servizi alla persona, salvo quelle riportate nell’Allegato 24.

- Nel settore pubblico, si lavorerà a distanza, salvo necessità indifferibili, incluse quelle legate all’emergenza covid.

- Per il resto, valgono le disposizioni per le “zone arancioni”.

 

 

INDICE DEGLI ALLEGATI

 

Pag. 1 Allegato 1 - Protocollo con la Conferenza Episcopale Italiana circa la ripresa delle celebrazioni con il popolo

Pag. 4: Allegato 2 - Protocollo con le Comunità ebraiche italiane

Pag. 7: Allegato 3 - Protocollo con le Chiese Protestanti, Evangeliche, Anglicane

Pag. 9: Allegato 4 - Protocollo con le Comunità ortodosse

Pag. 11: Allegato 5 - Protocollo con le Comunità Induista, Buddista (Unione Buddista e Soka Gakkai), Baha’i e Sikh

Pag. 14: Allegato 6 - Protocollo con le Comunità Islamiche

Pag. 16: Allegato 7 - Protocollo con la Comunità della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli ultimi giorni

Pag. 19: Allegato 8 - Linee guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini e adolescenti

Pag. 30: Allegato 9 Linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome dell’8 ottobre 2020

SI FA PRESENTE CHE QUESTO ALEGATO INCLUDE ANCHE LE SCHEDE DI QUEI SETTORI CHE DEBBONO SOSPENDERE LE ATTIVITA’

Pag. 33: RISTORAZIONE

Pag. 36: ATTIVITA’ TURISTICHE (stabilimenti balneari e piagge)

Pag. 37: ATTIVITA’ RICETTIVE

Pag. 41: SERVIZI ALLA PERSONA (acconciatori, estetisti, tatuatori)

Pag. 43: COMMERCIO AL DETTAGLIO

Pag. 44: COMMERCIO AL DETTAGLIO SU AREE PUBBLICHE (mercati e mercatini degli hobbisti)

Pag. 45: UFFICI APERTI AL PUBBLICO

Pag. 46: PISCINE

Pag. 48: PALESTRE

Pag. 49: MANUTENZIONE DEL VERDE

Pag. 50: MUSEI, ARCHIVI, BIBLIOTECHE

Pag. 51: ATTIVITA’ FISICA E ALL’APERTO

Pag. 52: NOLEGGIO VEICOLI E ALTRE ATTREZZATURE

Pag. 54: INFORMATORI SCIENTIFICI DEL FARMACO

Pag. 55: AREE GIOCHI PER BAMBINI

Pag. 57: CIRCOLI CULTURALI E RICREATIVI

Pag. 59: FORMAZIONE PROFESSIONALE

Pag. 61: CINEMA E SPETTACOLI DAL VIVO

Pag. 64: PARCHI TEMATICI E DI DIVERTIMENTO

Pag. 66: SAGRE E FIERE LOCALI

Pag. 67: STRUTTURE TERMALI E CENTRI BENESSERE

Pag. 71: PROFESSIONI DELLA MONTAGNA (guide alpine e maestri di sci) e GUIDE TURISTICHE

Pag. 72: CONGRESSI E GRANDI EVENTI FIERISTICI

Pag. 74: SALE SLOT, SALE GIOCHI, SALE BINGO E SALE SCOMMESSE

Pag. 75: DISCOTECHE

Pag. 77: Allegato 10 - Criteri per Protocolli di settore elaborati dal Comitato tecnico-scientifico in data 15 maggio 2020

Pag. 79: Allegato 11 - Misure per gli esercizi commerciali

Pag. 80: Allegato 12 - Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro fra il Governo e le parti sociali

Pag. 90: Allegato 13 - Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nei cantieri

Pag. 97: Allegato 14 - Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nel settore del trasporto e della logistica

Pag. 102: Allegato 15 - Linee guida per l'informazione agli utenti e le modalità organizzative per il contenimento della diffusione del covid-19 in materia di trasporto pubblico

Pag. 115: Allegato 16 - Linee guida per il trasporto scolastico dedicato

Pag. 118: Allegato 17 - Misure per la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 a bordo delle navi da crociera.

Pag. 158: Allegato 18 - Linee guida concernenti la completa ripresa delle ordinarie attività nelle istituzioni della formazione superiore per l’anno accademico 2020/21

Pag. 162: Allegato 19 - Misure igienico-sanitarie

Pag. 163: Allegato 20 - Spostamenti da e per l'estero

Pag. 164: Allegato 21 - Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di sars-cov-2 nelle scuole e nei servizi educativi

Pag. 195: Allegato 22 – Protocollo di casi confermati e sospetti di covid-19 nelle aule universitarie

Pag. 197: Allegato 23 – Commercio al dettaglio

Pag. 198: Allegato 24 – Servizi per la persona

Pag. 200: Allegato 25 – Prevenzione e risposta a Covid-19: evoluzione della strategia e pianificazione nella fase di transizione per il periodo autunno-invernale.

 

I testi del decreto e degli allegati e dell'ordinanza istitutiva delle aree di criticità:

DPCM_del_3_novembre_2020.pdf

DPCM_del_3_novembre_2020_Allegati.pdf

Ordinanza_del_Ministro_della_Salute_del_4_novembre_2020.pdf

circolare_del_Ministro_dellInterno_del_7-11-2020.pdf