Immagine di Testata

Come saprete, fra Liguria e Piemonte è stato rinvenuto un focolaio di PESTE SUINA AFRICANA.

La malattia NON CONTAGIA L’UOMO, ma uccide in poco tempo cinghiali e maiali, con potenziali drammatiche conseguenze per il settore suinicolo.

 

È di vitale importanza:

 

-non abbandonare rifiuti alimentari nell’ambiente e non somministrarli ai suini;

-evitare che i maiali d’allevamento entrino in contatto con cinghiali o maiali di altri allevamenti, ANCHE INDIRETTAMENTE, per esempio attraverso abiti sporchi o camion per trasporto bestiame non disinfettati;

-segnalare carcasse di cinghiale, anche in decomposizione, e/o morti per incidente, o esemplari ammalati, alle autorità sanitarie.

 

In queste immagini trovate le istruzioni base su come comportarsi, per allevatori, cacciatori, viaggiatori e veterinari.

 

Altre informazioni sono disponibili alla pagina:

 

http://www.izsum.it/IZSUM/Common/pages02/wfContentListaDoppia.aspx

 

Materiale da scaricare (formato .pdf): informazioni per

CACCIATORI

ALLEVATORI

VETERINARI

VIAGGIATORI